Cerca
  • Marianna

SRM (Supplier Relationship Management) - GESTIONE DELLE RELAZIONI CON IL FORNITORE.

Aggiornato il: lug 11


Choosing a brand is like choosing a wife (detto anglosassone)

Photo byPaweł CzerwińskionUnsplash



La prima regola per limitare la concorrenza sia online che offline è selezionare con estrema attenzione i fornitori. E' un discorso molto complesso: da una parte ci sono prodotti di marca da rivendere, che sono anche quelli più facilmente reperibili online, ma che portano anche più facilmente il cliente dentro il negozio. Dall'altra sappiamo che è fondamentale differenziarsi e non tutti possono trattare lo stesso prodotto: siamo in Italia e il nostro paese è pieno di artigiani bravissimi e poco conosciuti (alcuni dei quali lavorano già per i grandi marchi). Da loro troveremo prodotti di qualità eccelsa: occorre cercarli, scoprirli e poi farli conoscere ai vostri clienti. Potrete anche sviluppare un vostro marchio in Private Label.


Differenziatevi.


Ricercate costantemente marche indipendenti, interessate ad una distribuzione non di massa. Ricercate designer nuovi, giovani italiani ed internazionali, creativi ed innovativi oltre a farvi aiutare dalla vendita delle marche già famose. Siate unici.


E in ogni caso, sia che trattiate con intermediari che direttamente con l'impresa produttrice, curate con attenzione la selezione dei fornitori, la gestione della relazione e dell'acquisto (SRM).


Negoziare termini, condizioni e prezzo deve essere parte integrante di questo processo di relazione. Potete trattare su aspetti più importanti di un eventuale sconto sul prezzo di vendita:

  • Dilazione dei termini di pagamento e trasporti gratuiti

  • Termini di consegna

  • Modalità di consegna (merce appesa etc )

  • Modalità e tempistica di restituzione della merce (in caso di prodotto danneggiato o reso dei clienti)

  • Supporti espositivi e display 

  • Eventi e dimostrazioni in negozio

  • Iniziative formative al personale di vendita

  • Sconti per volumi venduti o acquistati in periodo di 6-12 mesi

  • Biglietti e viaggi pagati per partecipare a fiere di settore

  • Visibilità sul web sul sito e sui social del produttore 

  • Prodotti dimostrativi


Photo byFabian BlankonUnsplash


Ovviamente in questa trattativa anche tu dovrai essere impeccabile: i fornitori vogliono costruire rapporti lunghi, duraturi e profittevoli per entrambe le parti, un rapporto di questo tipo spingerà loro a fornirti prezzi e trattamenti privilegiati.


Per quanto riguarda i pagamenti, fornire acconti consistenti degli ordini (pattuendo una percentuale) dà più fiducia al fornitore che sarà maggiormente stimolato a offrire condizioni vantaggiose per l'acquirente.


E' chiaro che pagare dopo piuttosto che prima è preferibile, ma se anticipare una somma significa spendere meno è meglio approfittarne.


Inoltre, sempre restando in termini di pagamento, è necessario onorare le fatture in modo assolutamente puntuale: questo perché dimostrandosi dei pagatori ritardatari si perde la trattativa ottenuta.


Per concludere torno a sottolineare che la gestione della relazione con il fornitore è fondamentale per il tuo punto vendita. Nulla va lasciato al caso: l'approvvigionamento della merce è alla base della ri-vendita e purtroppo non sempre i venditori del negozio sono i migliori compratori. Dedica del tempo a costruire e coltivare al meglio questi rapporti e non te ne pentirai.


Fai del tuo punto vendita il posto più esclusivo in cui il tuo cliente possa voler comprare! 



 

for reading :)












© 2020 by LAB14 SNC - Via Maria Bricca 14 - 10131 Torino (To)